mar 222012
 
Numero visite :4637

 

Già se ne parlava prima dell’entrata in vigore dell’Euro ….

Si è parlamentato a lungo ed a tratti anche animatamente circa la conversione Piotta-Euro.

Il termine Piotta qui da noi a Roma e zone limitrofe (tutta la Romagna insomma) ha significato e significa tuttora 100 Lire o 100.000 Lire, a seconda del contesto (ormai il secondo significato ha completamente sostituito il primo). C’è in pratica un significato intrinseco di “cento” nella parola Piotta riconducibile non sappiamo bene a cosa… a proposito di cosa… Cosa diventerà la nostra amata Piotta con l’arrivo dell’Euro?  La situazione che immaginiamo è che per un periodo iniziale, qualcuno possa utilizzare tale termine per identificare l’equivalente in Euro di 100.000 Lire, in pratica utilizzare la parola Piotta per 52 Euro o meglio, 50 Euro per arrotondamento, ma riteniamo che questo possa accadere per un periodo di tempo molto limitato, al massimo fino alla Befana, al momento del consuntivo delle spese natalizie.  L’ipotesi che ci pare più probabile, e che noi stessi proponiamo, è che Piotta vada presto a significare 100 Euro. Ad esempio: “Un Sassicaia del ’97 al ristorante te lo fanno pagà du’ Piotte” significa che il Sassicaia in questione, al ristorante viene a costare 200 Euro,  le odierne 400 mila lire.
Il significato di 100 lire, la prima ed indimenticabile Piotta di nickel, andrà completamente a scomparire… sì, 100/centesimi di Euro equivalgono ad un Euro e ciò potrebbe indurre a pensare che una Piotta possa essere ricondotta ad un Euro, ma in quest’ultimo caso ci si andrebbe a sovrapporre  alla definizione di “Sacco” (le attuali 1000 Lire), ed espressioni del tipo “…prestame mezzo Sacco” o “…’na bottija de Chianti costa almeno quattro Sacchi” non possono essere tradotte in altro modo che “prestami mezzo Euro” o “una bottiglia di Chianti costa almeno quattro Euro”; di lì, l’equivalenza Sacco-Euro.
Per il significato della parola Scudo (le attuali 5.000 Lire), anche se la traduzione in francese imporrebbe l’equivalenza con la parola Ecu che è stato il predecessore dell’Euro, non ci pare ci sia alcuna alternativa possibile, essendoci anche nella parola Scudo un significato intrinseco riconducibile al numero cinque per motivi a noi sconosciuti, l’equivalenza è: 1 Scudo = 5 Euro.
Infine, per la conversione della parola “Testone” (l’attuale milione di Lire), il dilemma è tra i 1000 Euro ed il milione di Euro… siccome un milione di Euro ci sembra troppo per entrare a far parte del linguaggio corrente del ceto romano più popolare, opteremmo per la prima soluzione.
Proponiamo di seguito una tabella riassuntiva che consigliamo di inoltrare, assieme alla presente, a tutti i Vostri parenti,  amici e conoscenti di madrelingua romana, al fine di evitare nel prossimo futuro, spiacevoli malintesi:

 

TABELLA DI CONVERSIONE PIOTTA-EURO

‘na Piotta

100 Euro

du’ sacchi

2 Euro

‘no scudo

5 Euro

mezzo sacco

50 centesimi

du’ scudi

10 Euro

‘n testone

1000 Euro

 

fonte: http://www.lavinium.com
pixelstats trackingpixel

Commenta il post :-)

commenta con Facebook oppure, sotto la descrizione Autore Post, con il modulo Wordpress

Ilari

Comunque perchè Ilari. So' fjia de mamma de NYC (New York) e papi è Trasteverino de sette generazioni ... alloggiamo nell'antica Piazza Parione, mo' Piazza de Pasquino ... ve dice gnente 'sto nome??? Mi madre quando nacqui me volle chiamà Hilary come mi' zia (nun è la madre de Nenet che è friulana) ma a mi' padre l'idea che quanno me doveva da chiamà c'era sta H che je faceva partì 'no spuitacchio ogni vorta nun j'annava ggiù! Poi 'n giorno mentre leggeva 'n libbro de poesie der Carducci je capitò sott'acchio 'n verso de "Il canto dell'amore" e precisamente: "Da le vie, da le piazze gloriose, Ove, come del maggio ilare a i dì Boschi di querce e cespiti di rose, La libera de' padri arte fiorì;" e fu comme illuminato!!! c'era scritto ILARE, sicuramente ar maschile, che ar femminile diventava ILARI!!!! Tutto contento, così me poteva chiamà senza sputacchi!!! Andò all'Anagrafe e me registrò. Poi 'n seguito qualcuno je spiegò er significato de quell'ILARE che in realtà era 'n aggettivo e no un mome, ma lui rispose "si si ma co sta fjia che ride sempre c'ho preso uguale!!". Sò una tipa 'n pò stravagante e me piace mascheramme, anche se non è Carnevale ... vestitimme come li Musici der Settecento ma vado a giornate ... c' esco pure così tanto ormai qui nessuno ce fà più caso ...
 Posted by at 11:39

  One Response to “Piotta – Euro”

 Leave a Reply

(required)

(required)


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>